Ionoforesi con rimedi Omeopatici


I rimedi Omeopatici unitari, i complessi Omeopatici ed i complessi Omotossicologici hanno dimostrato un’energica e puntuale attività terapeutica usati in Ionoforesi.
I rimedi od i complessi indicati sono semplicemente disciolti nella bacinella come si usa per i farmaci Allopatici.
Gli Omeopatici e gli Omotossicologici hanno dimostrato un’attività media notevolmente maggiore degli abituali antinfiammatori ed una possibilità di mirare il disturbo eziologicamente che a quelli manca completamente.
La fisiopatologia dell’Agopuntura permette inoltre una scelta mirata della zona d’applicazione fondamentale per il risultato terapeutico.
Ne deriva che il risultato sia qualitativo sia quantitativo è nettamente migliorato dai rimedi Omeopatici e dagli Omotossicologici che inoltre garantiscono l’assoluta assenza di reazioni tossiche, allergiche e di possibili fenomeni di sensibilizzazione locale e generale.
Riassumo i concetti guida della Ionoforesi Allopatica.
La Ionoforesi o Galvanoterapia è utilizzata da Massaggiatori, Fisioterapisti, Fisiatri per il trattamento di diverse affezioni (artriti, artrosi, mialgie, traumi muscolari) ed anche in campo estetico (cellulite, rassodamento e tonificazione dei tessuti dermici e muscolari).
La Ionoforesi permette di introdurre direttamente nella zona da trattare, sostanze pure, senza eccipienti, ottenendo effetti selettivi e selezionabili in relazione alla concentrazione usata ed al luogo d’applicazione (che diventa importante per il risultato curativo).
La Ionoforesi è indolore e grazie alla permeazione ionica dei tessuti innalza la soglia delle terminazioni nervose producendo un effetto antalgico spesso marcato.
In generale accelera i fenomeni ossidoriduttivi della zona d’applicazione (accelerazione dell’eliminazione degli acidi, presenti localmente, generatori della sensazione dolorosa e della sintomatologia neuromuscolare) stimolando al contempo la reattività antidolorifica generale.