Nota alle Schede di Biomeso


Nota degli Autori


Gli schemi di trattamento Biomesoterapico, di seguito esposti, si devono intendere orientativi nel senso che gli Autori hanno voluto indicare un modo di procedere generalizzabile al maggior numero possibile di casi ma senza dimenticare la regola imprescindibile della individualizzazione sia della scelta farmacologica che delle zone o punti di impianto.


E' bene sottolineare questo ultimo punto affinché il neofita, eccessivamente pago dei risultati già brillanti ottenibili con gli schemi guida, non cada nella ripetitività meccanica, che è la negazione della intelligenza terapeutica, perdendo i sani stimoli verso la conoscenza maggiore e il progressivo raffinamento della sua Biomesoterapia.



Nota 1


Quando è presente l'indicazione "bilaterale" la quantità di soluzione da iniettare si intende per ciascun lato; ad esempio: - F5 bilaterale 3 cc. significa che si inietterranno 3 cc. di soluzione in ogniuno dei due F5.


Nota 2


Alcuni dei rimedi elencati hanno cambiato la loro denominazione nel 1989. Si rimanda alle corrispondenze della nuova nomenclatura.



Nota alle Schede di Biomesoterapia
© 1990 Centro Studi di Omeopatia -Rimini
© 2000 Centro Studi di Medicine Naturali, Cesmen
www.cesmen.com - info@cesmen.com
Tutti i diritti riservati